MAMMELLA / Autoesame

Autoesame

Il momento migliore per controllare è uno o due giorni dopo la fine del ciclo mestruale (non pizzicate la mammella perché potreste sentire delle masse anche in un seno normale).

 

Fase 1

Ponetevi di fronte allo specchio e guardate attentamente le mammelle tenendo le spalle dritte e le braccia lungo i fianchi.
Prestate attenzione che i seni siano delle dimensioni, della forma e del colore consueti. Verificate che abbiano una conformazione regolare e non siano comparse anomalie o rigonfiamenti. Se riscontrate uno qualsiasi dei cambiamenti di seguito indicati rivolgetevi subito al vostro medico:

• retrazioni, pieghe o gonfiori della cute
• cambiamento di posizione o retrazione di un capezzolo
• rossore, dolore o ingrossamento del seno.

Fase 2

Alzate le braccia sopra la testa e controllate di nuovo gli stessi cambiamenti.
Rimanendo sempre davanti allo specchio, schiacciate delicatamente ogni capezzolo tra le dita e controllate se fuoriescono secrezioni (potrebbe trattarsi di fluido lattiginoso o di colore giallo oppure striato di sangue).

Fase 3

Successivamente, sdraiatevi e toccate la mammella sinistra con la mano destra e la mammella destra con la mano sinistra. Il tocco deve essere fermo, ma delicato; usate le prime dita della mano, mantenendole piatte e unite. Assicuratevi di controllare tutto il tessuto del seno, esaminando la parte superficiale sottocutanea con un tocco delicato e la parte profonda con un tocco più fermo, aumentando la pressione in modo da sentire il tessuto più profondo sino ad arrivare alla sottostante gabbia toracica.
Seguite una o entrambe le tecniche sottoindicate per essere sicure di non trascurare alcuna parte del seno.

Movimenti circolari: potete iniziare dal capezzolo muovendovi poi in cerchi via via più larghi, finché non avrete raggiunto la parte più esterna del seno.

Movimenti lineari: potete muovere le dita su e giù lungo una linea verticale, seguendo delle linee parallele, e scorrendo le dita dalla clavicola sino al margine inferiore del seno, partendo dall’ascella per raggiungere il solco tra i due seni.

Fase 4

Toccato il seno mentre siete sedute o in piedi. Molte donne ritengono che il modo più semplice di esaminare il proprio seno sia quando la pelle è umida e scivolosa quindi preferiscono eseguire questa fase dell'autopalpazione mentre sono sotto la doccia o utilizzando una crema. Esaminate entrambe le mammelle muovendo le mani nello stesso modo descritto dalla fase tre.